Marzo
LunMarMerGioVenSabDom
27 28 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Necrologio Prof. Italo De Vincentiis

 Prof.Italo De Vincentiis

Domenica 11 dicembre 2016 il Prof. Italo De Vincentiis ci ha lasciato.

Tutti lo ricorderemo come figura carismatica, oratore eccellente, uomo di grande personalità, equilibrio e saggezza.
Clinico abile e sapiente, è stato  uno dei massimi esponenti della Otorinolaringoiatria Italiana. Direttore dal 1970 della II Cattedra e della I Scuola di Specializzazione in Otorinolaringoiatria dell’Universitá di Roma La Sapienza , è stato tra i soci fondatori dell’AUORL di cui ha poi retto la Presidenza tra il 1979 e il 1982.  Presidente della SIO nel 1985, ha organizzato a Roma l’ottantatreesimo Congresso Nazionale nel 1986.
Di lui colpivano la capacità dialettica, la chiarezza espositiva, l’intelligenza brillante, l’abilità chirurgica, l’impegno nella ricerca e la passione per la didattica.
Passionale nel  lavoro e con i Colleghi, era sempre attento al rispetto per i pazienti, per i collaboratori, per tutto il personale. Il portamento elegante e la signorilità sono state due caratteristiche costanti della sua personalità.
Amante della musica, della lettura e delle arti figurative, colpiva per la grande cultura, sia classica che moderna, che gli consentiva di sostenere colte conversazioni con i suoi amici ed i suoi allievi, sugli argomenti più disparati.
 La sua passione per la montagna e per Campo di Giove, sua terra di origine, si intuivano facilmente dall’entusiasmo che dimostrava nel parlarne e che lo avrebbero portato poi a scrivere la sua autobiografia nel libro “Il ragazzo della Valle”.
A chi, come me, ha avuto il privilegio di essere suo allievo, rimarrà un grande vuoto dentro e la profonda riconoscenza  per chi ci ha insegnato il mestiere, ci ha fatto crescere nella professione, ci ha trasmesso la passione per la materia, il piacere per la ricerca e l’impegno nella didattica, pretendendo in cambio solo serietà ed onestà professionale. Per noi, lui ha rappresentato un continuo punto di riferimento, un’immutabile figura di esempio, un termine di paragone costante, un vero Capo Scuola.
A noi, suoi allievi, rimarrà sempre forte il suo ricordo e saremo sempre orgogliosi di poter dire di aver avuto come Maestro il Prof. Italo De Vincentiis.
Andrea Gallo